Le Buyer Personas: il punto di partenza della tua comunicazione

Il cliente è il punto di partenza della tua comunicazione e, più in generale, del tuo business! Hai mai pensato a chi è il tuo cliente-tipo, il destinatario della tua comunicazione? E ti sei chiesto se stai comunicando con lui in modo corretto?
Per chiarirti le idee, esistono le Buyer Personas: rappresentazioni astratte dei clienti tipo di un’azienda, individuati in base alle loro caratteristiche personali, socio-demografiche e ai loro comportamenti d’acquisto.
I tuoi clienti sono diversi fra loro, come lo sono i bisogni che li spingono a comprare. Per questo, diventa fondamentale mettere a fuoco ciascun cliente-tipo: non possiamo comunicare con utenti diversi usando la stessa comunicazione, le stesse campagne e gli stessi contenuti.
A ciascuna Buyer persona dovremo indirizzare messaggi ritagliati sulle sue precise esigenze: insomma è necessaria una comunicazione ad hoc.
Il concetto di target è ormai superato: non più una comunicazione per tutti i potenziali clienti ma un messaggio personalizzato per ciascun cliente tipo. È questo l’obiettivo da perseguire per aumentare le tue vendite e costruire un business solido. Immagina di creare una campagna su Fb indirizzata al pubblico sbagliato: che spreco di soldi e opportunità!

Ma come individuare le Buyer Personas del tuo e-commerce?

Prima bisogna capire quali informazioni cercare e poi la strada più giusta per ottenerle.
Le caratteristiche e i dati che devi conoscere, utili a costruire profili a partire da un vasto aggregato di utenti, sono: interessi, dati demografici, trend, i canali di marketing dove si trovano i tuoi clienti e il loro comportamento d’acquisto.
Come reperire queste informazioni?
In generale è utile partire dai dati a disposizione e poi verificare se la loro interpretazione rispecchia effettivamente la realtà. Per un’analisi corretta quindi si la strada da seguire è questa:

– Interpretare i dati sfruttando gli analytics a disposizione del proprio sito web e gli insights dei social media. Dal punto di vista geografico, demografico e di interessi, offrono molte informazioni. Google Analytics è una fonte preziosa anche per i dati relativi al customer journey.

– Passare a un riscontro con la realtà, tramite questionari o interviste: il confronto diretto è il miglior modo per ottenere idee sui clienti tipo. Anche il team customer care è depositario di informazioni preziose raccolte grazie al rapporto con i clienti e alla conoscenza delle loro specifiche esigenze.

– Ricorda che la buyer persona è in continuo divenire: devi quindi ripetere nel tempo l’analisi, per migliorare sempre di più l’identikit del tuo cliente.

Individuate le tue Buyer Personas puoi passare alla loro rappresentazione grafica, un utile strumento che ti permette sempre di ricordarti a quale cliente ti stai rivolgendo e quale comunicazione usare nei suoi confronti.
Per questo, ci sono tanti template a disposizione online. Ecco un esempio qui sotto (fonte: https://wearemarketers.net/)!

Entrare in sintonia con i tuoi potenziali clienti è fondamentale, spesso è questo che li spinge a comprare da te piuttosto che da un tuo competitor. Le buyer Personas ti vengono incontro permettendoti di delineare un’identità chiara del tuo cliente e di conseguenza sviluppare una precisa comunicazione. Non lasciarle nel cassetto, usale quando crei newsletter, campagne pubblicitarie e i contenuti del tuo sito per dire al cliente proprio ciò di cui ha bisogno.

Ricorda, la chiave del successo del tuo e-commerce sta proprio nel comprendere bene il tuo cliente e iniziare a dialogare con lui, costruendo una solida relazione nel tempo!

LEGGI ANCHE
Come trasformare utenti in clienti grazie alla social proof

Il cliente è il punto di partenza della tua comunicazione e, più in generale, del tuo business! Hai mai pensato a chi è il tuo cliente-tipo, il destinatario della tua comunicazione? E ti sei chiesto se stai comunicando con lui in modo corretto? Per chiarirti le idee, esistono le Buyer Personas: rappresentazioni astratte dei clienti […]