Come trasformare utenti in clienti grazie alla social proof

Un utente che visita per la prima volta il tuo sito e-commerce non conosce il tuo brand e i tuoi prodotti. Può aver visto un annuncio sponsorizzato sui social o su Google, che lo hanno catturato e convinto a cliccare, ma conoscere i valori del tuo brand è tutta un’altra cosa. Gran parte del traffico è quindi traffico freddo, difficile da convertire perché non conosce la tua value proposition e non si fida di te. Come fare quindi a convertire utenti in clienti? Devi prima guadagnare la loro fiducia.

Come fare? Fornendo Social Proof, o riprova sociale. Si tratta di una delle leve più efficaci a disposizione del tuo e-commerce per creare fiducia nei potenziali consumatori. La riprova sociale è un concetto che deriva dalla psicologia cognitiva che possiamo sintetizzare così: gli individui tendono a fare affidamento sulle opinioni o sulle azioni altrui tanto da esserne influenzati. Pensa alla tua esperienza personale, quante volte sei andato in un ristorante perché consigliato da amici? Ecco la social proof in azione!
La riprova sociale è uno strumento di marketing potentissimo che, se ben applicato all’interno del tuo e-commerce, può fare la differenza. Si tratta di sfruttare l’influenza di terze parti per generare fiducia nei confronti di potenziali clienti: il traffico freddo, grazie alle testimonianze di altri clienti, acquisisce fiducia nel brand ed è più propenso a comprare.
Si innesca così un circolo virtuoso: più persone parlano bene di un’azienda, più persone tendono ad avvicinarsi ad essa (più traffico), più l’azienda avrà la possibilità di rinforzare la propria reputazione e quindi convertire utenti in clienti (più fatturato).

Stando così le cose, è evidente come sia indispensabile utilizzare la social proof all’interno del proprio sito e-commerce.
Un esempio di social proof nella propria strategia è costituito dall’utilizzo delle recensioni dei clienti: mostrare quante persone hanno acquistato il tuo prodotto e ne sono entusiaste è senza dubbio un valore aggiunto. Per fare questo, bisogna non solo raccoglierle e pubblicarle, ma anche dare loro la giusta visibilità, in modo che possano essere lette nei momenti migliori, ossia quelli che precedono un acquisto.
Le recensioni giuste nel momento giusto possono convertire l’utente che, in una situazione di incertezza, tenderà a prendere spunto da cosa hanno fatto gli altri.

Quindi, dove possiamo inserire riprova sociale per avere il massimo del ritorno?

Le recensioni dei clienti non dovrebbero mancare nella home del tuo sito, per generare fiducia appena un utente atterra sul tuo store, ma è nella scheda prodotto che fanno la differenza. È qui infatti che arrivano gli utenti più intenzionati a comprare. Nella scheda prodotto possono sopraggiungere dubbi e incertezze, e quindi il rischio di non concludere la vendita. Leggere a questo punto del customer journey le testimonianze di altri utenti, può fare la differenza e convincere l’utente incerto a completare l’acquisto.

Anche i social media sono un altro luogo ideale per mostrare riprova sociale. I social sono spesso il primo punto di contatto per molti nuovi utenti. La social proof, può incoraggiarli a controllare anche il tuo sito e a aumentare quindi sempre più la fiducia nel tuo brand.
Chiedi ai clienti foto con i tuoi prodotti, incentiva le recensioni e instaura conversazioni con le persone che conoscono il tuo brand. Tutte queste piccole azioni si traducono in testimonianze di affidabilità e quindi fiducia.

L’e-mail è un altro ottimo posto per utilizzare la riprova sociale per guidare le vendite. Includi recensioni entusiaste dei clienti su prodotti specifici nella progettazione della tua e-mail, insieme a un’immagine di quel prodotto. Pensa a un’email di recupero del carrello abbandonato: se mostri nuovamente il prodotto aggiunto al carrello correlato di un’ottima recensione, la possibilità di concludere la vendita aumentano esponenzialmente!

In conclusione: sviluppare una strategia di social proof è fondamentale per la crescita del tuo business. Conquista la fiducia dei tuoi utenti e aumenta le tue vendite!

LEGGI ANCHE
E-commerce: fidelizza i tuoi clienti con l’email marketing

Un utente che visita per la prima volta il tuo sito e-commerce non conosce il tuo brand e i tuoi prodotti. Può aver visto un annuncio sponsorizzato sui social o su Google, che lo hanno catturato e convinto a cliccare, ma conoscere i valori del tuo brand è tutta un’altra cosa. Gran parte del traffico […]