L’ascesa inarrestabile di TikTok: scopriamo il social network della Generazione Z

Facebook, Instagram, Snapchat…e ora anche TikTok. Al club dei social network indispensabili per essere sulla cresta dell’onda si aggiunge un nuovo membro. Ne abbiamo sentito parlare tutti, abbiamo guardato i video provenienti dalla piattaforma, ma senza capirci più di tanto. Quindi, cos’è Tik Tok? Scopriamo insieme come funziona il social del momento (e del futuro).

Partiamo dai numeri: nel corso del 2019 TikTok diventa l’app più scaricata al mondo davanti a giganti della portata di Facebook, YouTube, Instagram, WhatsApp: 1 miliardo di download complessivi. Ma i numeri da capogiro non finiscono qui, gli utenti mensili attivi in tutto il mondo sono 500 milioni: il che significa che TikTok in poco più 2 anni è riuscito a piazzarsi davanti a piattaforme ben più note come LinkedIn, Twitter, Pinterest e Snapchat.
E in Italia? 2,4 milioni di utenti mensili attivi, con un tempo medio speso sulla piattaforma di 34 minuti.

Ok…tutto chiaro, l’ascesa di TikTok è inarrestabile. Ma di che si tratta?
TokTok è il social network dei video. È un’app di video editing innovativa, diversa da tutte le altre: su TikTok regnano video da 15 a 60 secondi, abbinati a una traccia audio, effetti sonori e filtri visivi. Ci sono diverse tipologie di clip: balletti, mini-sketch, parodie musicali o lip-sync, tutti caratterizzati da transizioni velocissime tra una scena e l’altra e montaggi intuitivi.
È infatti questa la grande forza di TikTok: permette a ciascun utente di montare video divertenti direttamente dal proprio smartphone, in modo semplice e veloce, rendendo ogni utente al tempo stesso un fruitore di contenuti di qualità e un vero e proprio creator. Con TikTok l’utente si mette in gioco in prima persona mostrando le sue abilità non solo come attore, ma anche come creativo.
Chi naviga quindi non lo fa per ricercare prodotti o brand, per chattare con gli amici, ma per rilassarsi guardando video divertenti, ispirazionali e creativi. L’intrattenimento vince su tutto.

Chi è il pubblico? Chi sono i creators di TikTok?
I giovanissimi: il 41% dei suoi utenti a livello globale rientra nella fascia d’età 16-24. Insomma, se sei un Millennial sicuramente starai leggendo questo articolo per capirne di più, mentre i tuoi figli e nipoti sono già attivi nei loro profili nuovi fiammanti. Perché un tale successo per la Generazione Z? Perché TikTok rappresenta ciò che i giovani cercano: un luogo in cui svagarsi e esprimersi creando contenuti d’intrattenimento.
Solo roba per ragazzini? A dire il vero no: in dati ci dimostrano un +258% di utenti tra i 25 e i 34 anni e un +201% di utenti over 35 anni.

La domanda è quindi scontata: come sfrutto il fenomento TikTok per la mia azienda?
TikTok non è stato ancora invaso massivamente dalla pubblicità e dagli influencer, ma l’obiettivo della piattaforma sarà proprio questo, diffondere l’advertising sulle orme di Facebook e Instagram. Questa è una notizia positiva: se il tuo target è un pubblico giovane, iniziare subito e anticipare i competitors ti può far guadagnare un ampio vantaggio competitivo. Non dovrai scontrarti con gli annunci dei concorrenti e il pubblico sarà potenzialmente tutto tuo.
Ma non facciamoci prendere dalla fretta, nuova piattaforma, nuove logiche: non è detto che replicare la pubblicità di Fb e Instagram porti risultati.

Quindi, se vuoi fare pubblicità su TikTok le strade da percorrere sono 3:

1) Il modo migliore per fare marketing su Tiktok è contattando e attivando i muser della piattaforma (gli “influencer” non esistono, qui si definiscono “muser”): trova Muser i cui interessi sono coerenti con i valori del tuo brand e fai diffondere loro informazioni sui tuoi prodotti.

2) Crea il profilo del tuo brand e condividi contenuti di qualità per costruirti una tua audience. Questa è forse la strada più impervia da percorre: quello che era la logica su Fb e Instagram non funziona su TikTok in quanto i Gen Z non sono interessati ai brand, non hanno intenzione di vedere video di prodotti.

3) Fai advertising direttamente su TikTok:
TikTok sta sperimentando tipologie diverse di annunci da circa un anno per consolidare la propria piattaforma di advertising.
Diversi i formati disponibili:
– brand takeover: un’immagine o un video a schermo intero con Call To Action che appare quando l’utente apre l’app;
– in-feed native video: video di 5-15 secondi, presentati nella sezione “Per te” e che puoi saltare, con una CTA;
– brand lenses: maschere personalizzate, che i TikTokers possono usare per dare quel tocco in più ai loro contenuti (vedi Snapchat);

Concludendo, il fenomeno TikTok è diventato una realtà da non sottovalutare. Ogni nuova piattaforma porta opportunità e dubbi ma una cosa è certa: TikTok ci sta dando l’opportunità di conoscere, dialogare e capire come catturare l’attenzione di quelli che saranno i consumatori di domani.
Sarà infatti la Generazione Z la vera protagonista del mercato negli anni a venire, i giovanissimi di oggi saranno consumatori da conquistare domani. Sicuri di volerseli far sfuggire?!